Home > Poesie > L'azzurro non è una parola > Spunti dalla NOTA INTRODUTTIVA

Spunti dalla NOTA INTRODUTTIVA


O.Mannino - Eterno ritorno

"La poesia pone domande. E' interrogazione, desiderio di interpretazione; le risposte che dà sono intuizioni che rimandano a una realtà indefinibile" (T.S.).

"...L'azzurro

non è una parola

ma una voce socchiusa

di un pensiero"

"L'azzurro (che ritorna più volte nella sua gradazione più scura e profonda, il blu) è emblema di uno scavo nell'interiorità, da cui emerge come codice espressivo che si incarna in parola lirica. Il luogo della scrittura diventa auspicio di un'onnipresenza, di uno spazio ampiamente condiviso, cosicché l'azzurro-cielo si faccia umano quanto basta per condensarsi in esperienza collettiva...

... Una raccolta "L'azzurro non è una parola" ricca di suggestioni, simboli, immagini archetipiche, e anche di notevoli spunti di originalità, a cominciare dall'inclusione del mondo minerale nella mitologia dei corpi vivi e sofferenti...

...Invita a un'ininterrotta e mai banale riflessione sull'esistenza; anche a costo di rinunciare, addentrandosi nei percorsi accidentati dell'inesprimibile, a qualche confortante certezza".

(Dalla Nota introduttiva di Francesca Innocenzi)

Ritorna alla pagina L'azzurro non è una parola